LA DOMANDA DI ASSEGNAZIONE PROVVISORIA 

                                                                                                                                                        a cura di Laura Razzano

Le domande vanno presentate entro il termine del 4 luglio 2008.

La nota prot. n. AOODGPER 10260 del 17 giugno 2008 indica a chi presentare le domande.

MODULO DI DOMANDA PER

 A CHI CONSEGNARLA/INVIARLA

LA  PROVINCIA IN CUI SI E' TITOLARI

PROPRIA SCUOLA DI SERVIZIO TRAMITE IL DIRIGENTE

UNA SOLA  PROVINCIA DOVE NON SI E' TITOLARI  

UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DELLA PROVINCIA RICHIESTA 

UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI TITOLARITA' (per conoscenza)

FARE QUINDI 2 COPIE

Le domande dei titolari DOP e DOS continueranno ad essere valutate dagli USP a  cui saranno indirizzate
UNA DIOCESI DIVERSA DA QUELLA DI APPARTENENZA

I docenti di religione possono chiedere solo posti di religione.

DIREZIONE REGIONALE DOVE SI TROVA LA DIOCESI RICHIESTA

ELENCO DIOCESI

 

Puoi richiedere l'assegnazione provvisoria   per uno dei seguenti motivi:

-  ricongiungimento al coniuge o al convivente, purché la stabilità della convivenza risulti da certificazione anagrafica;

-  ricongiungimento ai figli o agli affidati con provvedimento giudiziario;

-  gravi esigenze di salute del richiedente comprovate da certificazione sanitaria;

-  ricongiungimento ai genitori.

 

 Puoi richiedere:

  • una sola provincia

  • lo stesso numero di sedi previsto per i trasferimenti (gli spazi nei modelli sono giusti)

  • il posto o classe di concorso di titolarità e anche altre classi di concorso o posti di grado diverso di istruzione per i quali tu  possieda del titolo valido per la mobilità professionale come disciplinato dall’art. 3 del C.C.N.I. del 20.12.2007

La richiesta di assegnazione provvisoria per altre classi di concorso o posti di grado diverso di istruzione è aggiuntiva rispetto a quella relativa al proprio posto o classe di concorso di titolarità. L’assegnazione provvisoria nell’ambito dello stesso grado o classe di concorso precede però quella dei titolari tra gradi diversi o classi di concorso

 

E' confermato il vincolo quinquennale per posti di sostegno, di tipo speciale o ad indirizzo didattico differenziato (intercambiabili tra loro)

 

Puoi partecipare all’assegnazione provvisoria,  anche in altra provincia se sei stato assunto con decorrenza giuridica antecedente all'anno scolastico in cui si  effettuano le operazioni di utilizzazione e assegnazione provvisoria quindi puoi chiedere l’assegnazione provvisoria anche se sei stato assunto nel corrente anno scolastico 2007/2008 (compreso il personale docente della provincia di Trento qualora beneficiario delle precedenze)

  • Non puoi chiedere un grado di istruzione diverso da quello cui appartieni se non hai superato il periodo di prova.

  • Non puoi chiedere l'assegnazione provvisoria nell'ambito del comune di titolarità,  salvo diversa determinazione assunta in sede di contrattazione regionale per le grandi aree metropolitane.

 

I modelli ministeriali direttamente dal MIUR

PDF Modulo U1 per i docenti della scuola dell'infanzia
PDF Modulo U2 per i docenti della scuola primaria gli educatori possono utilizzare questo modello
PDF Modulo U3 per i docenti della scuola secondaria di i grado
PDF Modulo U4 per i docenti della scuola secondaria di ii grado
PDF Modulo UN

PER IL PERSONALE A.T.A. DELLA SCUOLA DEI RUOLI PROVINCIALI

PDF Modulo UR1 PER I DOCENTI DI RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA DELL’INFANZIA E PRIMARIA
PDF Modulo UR2 PER I DOCENTI DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA SECONDARIA DI I E DI Il GRADO


La documentazione e le certificazioni da allegare alle domande devono essere prodotte in conformità a quanto riportato nell’articolo 9 del C.C.N.I. sottoscritto in data. 20 dicembre 2007 

CHE FARE SE HAI DIRITTO ALLE PRECEDENZE NEGLI UTILIZZI E ASSEGNAZIONI

Alla domanda di assegnazione provvisoria devi allegare i documenti attestanti i requisiti richiesti nella tabella di valutazione per le assegnazioni provvisorie che riguarda solo le esigenze di famiglia, non devi quindi compilare inutili dichiarazioni con titoli ed anzianità che comunque non saranno valutati. Se chiedi anche altro ruolo o classe di concorso allega copia dell'abilitazione o dichiarazione personale.

 

Per il  ricongiungimento nel comune di residenza della persona a cui ti vuoi ricongiungere l'iscrizione anagrafica deve essere  documentata ed allegata con certificato anagrafico o con dichiarazione personale(redatta ai sensi del D.P.R. 445 del 28.12.2000, come modificato ed integrato dall’art. 15 della legge 16 gennaio 2003 n. 3)   e la sua decorrenza, indicata precisamente, deve essere di almeno 3 mesi al 4 luglio 2008.

 

In caso di ricongiungimento al coniuge o al convivente destinato a nuova sede per motivi di lavoro, o che svolge attività lavorativa in altra provincia si prescinde dall’iscrizione anagrafica ma occorre una dichiarazione del datore di lavoro.

 

Il punteggio di ricongiungimento spetta anche nel caso in cui nel comune non vi siano istituzioni scolastiche richiedibili (cioè che non comprendano il tuo insegnamento): in tal caso il punteggio sarà attribuito per tutte le scuole del comune più vicino, secondo le tabelle di viciniorità, purché comprese fra le preferenze espresse. tale punteggio sarà attribuito anche nel caso in cui venga indicata dall'interessato una preferenza zonale (distretto e comune) che comprenda le predette scuole.

Il punteggio previsto per il ricongiungimento ai genitori è attribuito solo nel caso in cui almeno uno dei due genitori abbia un'età superiore a 65 anni (l'età è riferita al 31 dicembre dell'anno in cui si effettua l'assegnazione provvisoria). 

Si considerano anche i figli che compiono i 6 anni o i 18 anni entro il 31 dicembre dell’anno in cui si effettua l’assegnazione provvisoria. 

 

Ricorda che per ottenere il punteggio dovrai indicare il comune di ricongiungimento nella domanda. Tale comune, ovvero il distretto scolastico di residenza per i comuni suddivisi in più distretti, dovrà essere necessariamente indicato nelle preferenze. Esso, eventualmente preceduto dalla indicazione di preferenze analitiche relative a specifiche scuole, dovrà necessariamente a sua volta precedere la preferenza per ogni altro comune.

Nel caso in cui nel comune di ricongiungimento non ci sia la propria classe di concorso si può indifferentemente indicare il comune di ricongiungimento, oppure quello - se lo si conosce - più vicino in base alle tabelle di viciniorità, in cui s' impartisce l' insegnamento richiesto. Comunque sarà l' USP ad individuare il comune al quale assegnare i 6 punti spettanti per il ricongiungimento.

 I punteggi per le esigenze di famiglia di cui alle lettere a), b), c), d) dell' ALLEGATO 2 - Tabella per le assegnazioni provvisorie del personale docente ed educativo sono cumulabili fra loro

 

Bollettini ufficiali (link al sito del MIUR)

 

 

 

Ricordiamo che ogni Insegnante, così come ogni Cittadino,  è responsabile di quello che dichiara con l'autocertificazione.  In caso di dichiarazione falsa viene denunciato all'autorità giudiziaria e decade dagli eventuali benefici ottenuti con l'autocertificazione.